Piercing Angel Bites: guida, cura e indicazioni

loading...

Desiderate realizzare da tempo un piercing Angel Bites e siete in cerca di tutte le informazioni utili a riguardo per essere sicuri che si tratta proprio del piercing che fa per voi? Di seguito vi offriamo una guida completa attraverso la quale potrete confrontarvi e togliervi, magari, anche qualche dubbio. E’ importante, però, che prima di farvi fare qualsiasi tipo di forellino sul vostro corpo o sul vostro viso, chiediate sempre ad un piercer esperto le necessarie indicazioni.

A che cosa ci riferiamo quando parliamo di un piercing Angel Bites?

Ecco un chiaro esempio di piercing Angel Bites. Due palline poste all’estremità del labbro superiore. Rimandano un po’ a Madonna ed alla sexy Monroe.
Un chiarissimo esempio di piercing Angel Bites.

Ad un piercing considerato particolarmente sexy, che viene realizzato sulle estremità della bocca superiore dove vengono immessi di solito due gioielli uguali fra di loro. Tale applicazione tradotta significa “Morso degli Angeli“, ha un suono dolce e nello stesso tempo accattivante. Chi lo sceglie ha un carattere deciso e desidera fortemente mettere in risalto la propria bocca evidenziando, tra le altre cose, anche un’anima forte e passionale.

Il piercing Angel Bites è accattivante, sexy, seducente. Piace molto alle ragazze, ma vi sono anche tantissimi ragazzi che amano farselo fare.

A fare questo specifico piercing sono soprattutto le giovanissime. In commercio esistono numerosi gioiellini da mettere nei due forellini dell’Angel Bites, ma sicuramente quelli più gettonati sono le palline in titanio o in acciaio chirurgico. Sono gli stessi esperti che raccomandano questi metalli per non incorrere in antipatiche infiammazioni. E’ importante soprattutto per questo piercing, comunque realizzato in una zona molto delicata del viso, evitare materiali come il rame ed il legno. Quest’ultimo soprattutto tende a dilatarsi a contatto con i liquidi ed è difficile da pulire, non potendo neanche essere messo in un autoclave.

E’ importante scegliere il materiale giusto del vostro piercing. S’ a titanio ed acciaio chirurgico, no al rame e a legno.
Si dice che il piercing Angel Bites sia tra i più gettonati dalle ragazzine.

La cura, l’attenzione e la pulizia per l’Angel Bites è identica a quella di tutti gli altri piercing. Dopo la sua realizzazione è bene non toccarlo con mani sporche, mentre è fondamentale disinfettarlo con una semplice soluzione salina. Sì, all’uso di un cotton fioc, no, invece, all’ovatta che potrebbe rilasciare residui attorno e dentro la ferita.

Chi sceglie di portare un piercing Angel Bites spesso vuole trasgredire, attirare l’attenzione.

Online è possibile trovare innumerevoli video, che mostrano come viene fatto questo piercing. Al di là di tutto è fondamentale scegliere uno studio altamente professionale ed a norma di legge. Il piercer deve operare unicamente con guanti sterili.

Attenzione: non realizzate mai come sta facendo questa ragazza un piercing a casa da soli. Potreste seriamente incorrere in infezioni molto gravi.

Trattandosi di un’evidente body modification è bene essere realmente sicuri di voler fare questo piercing. I due buchini alle estremità della bocca una volta in cui vi sarete stancati dell’Angel Bites sappiate che restano e saranno al di là di tutto comunque visibili anche se in seguito sceglierete di coprirli con fondotinta e correttori. Ecco perché prima di farsi forare viso e corpo in generale è sempre necessario esserne pienamente convinti.

loading...