Piercing Nefertiti: il più bello sui genitali

Dicono che sia il più gettonato: stiamo parlando del piercing nefertiti, il gioiellino che viene posizionato direttamente sui genitali.  Se all’inizio questo tipo di piercing ha scatenato un po’ di timore, ora sicuramente è uno dei più accattivanti. Piace molto sia all’universo maschile che a quello femminile. Cerchiamo, allora, di comprendere insieme di seguito per quale motivo il piercing nefertiti riscuote tutto questo successo. Quanto fa male? In che modo si realizza? Quali sono i rischi? Queste e tante altre domande simili accompagnano questo piercing il cui nome rimanda direttamente alla regina egiziana Nefertiti.

Il piercing Nefertiti piace sia agli uomini che alle donna, ma deve essere curato con molto riguardo.

Cos’è nello specifico il piercing Nefertiti?

E’ un piercing che viene realizzato dal cappuccio del clitoride fino al monte di Venere. Certamente è uno dei più complessi. Chi decide di farselo realizzare è perché sa bene che tale applicazione ha il vantaggio di apportare un grande piacere sessuale. A molte donne piace molto la possibilità di potere, tra le altre cose, anche riuscire a “decorare” una zona molto importante del corpo umano.

In che modo si realizza il piercing Nefertiti?

E’ fondamentale innanzitutto farsi fare questo particolare piercing da mani esperte. Il rischio di incorrere in infezioni in questa zona è molto alta. Sì, allora alla scelta oculata di un ottimo studio. Sì a professionisti seri e non a ciarlatani. Tale piercing viene creato attraverso l’uso di un ago sterile molto lungo. A vederlo non poche persone hanno avuto un ripensamento. Questo strumento specifico viene adoperato per riuscire a realizzare un un canale tra il cappuccio del clitoride e il monte. Tra i consigli: non presentatevi il giorno dell’operazione digiuni. Mangiate un po’ di cioccolata o prendete degli zuccheri. Possono crearsi per l’agitazione momenti di svenimento. Ma in realtà l’applicazione di questo piercing non è poi peggiore di tanti altri, la cosa fondamentale è però arrivare preparati.

Non dimenticarsi che si tratta comunque di un piercing realizzato in una parte molto delicata.

In commercio esistono innumerevoli oggettini per il piercing Nefertiti. Inutile dire che non bisogna badare a spese. Al bando quelli economici, in questo caso soprattutto è bene scegliere più che mai la qualità.

Come tutti i piercing anche questo deve essere assolutamente realizzato da professionisti. In questo caso specifico più che mai non si scherza affatto.

Cos’è necessario sapere prima di fare un piercing Nefertiti?

Quando si realizza questo tipo di piercing è importante sapere tutti i rischi nei quali si può incorrere. Se viene fatto male, da persone inesperte, si può incorrere, ahimè, anche in un problema molto grave e cioè quello della perdita di sensibilità in questa zona così delicata. Non è in alcun modo esclusa la possibilità che si verifichino (come in realtà è già accaduto a molte persone) veri e propri strappi. In tale caso altro che ricerca del piacere, si tratta di dolori che possono compromettere il vostro appagamento.

Bisogna averne cura come se fosse un fiore delicatissimo.
La zona dei genitali è molto sensibile e delicata. Tale piercing presenta dei rischi da non sottovalutare in alcun modo. Il piacere può trasformarsi se non si sta particolarmente attenti anche in dolore.

Non trascurate in nessuna maniera un’accurata igiene del piercing Nefertiti. Lavate la parte solamente con bagnoschiuma con PH neutro, senza sostanze chimiche aggressive. Tenete sempre in casa una soluzione salina, sostanza che aiuterà a tenere lontano ogni tipo d’infezione. Gli esperti del settore suggeriscono di non avere rapporti sessuali per almeno quattordici giorni dopo avere fatto quest’applicazione. La cicatrizzazione di questo piercing specifico deve essere completa e sicura.

Esistono diversi gioiellini da scegliere per questo specifico piercing.