Piercing all’ombelico: dimensioni gioiello

loading...

Piercing all’ombelico: quali sono le dimensioni del gioiello da poter mettere?

Quale è il piercing giusto per il proprio ombelico? Dalla pancia che si possiede si può ottenere la risposta.

Il piercing all’ombelico piace molto a giovani e adulti. Sono soprattutto le donne che amano portarlo. Appare,infatti, ricco di seduzione e di fascino. In commercio esistono innumerevoli gioielli studiati appositamente per mettere in risalto il forellino realizzato in questa precisa parte del corpo.

Se si ha la pancia piatta il piercing all’ombelico dovrebbe avere una lunghezza di circa 10 millimetri.

E’ importante, però, sottolineare che vi sono delle dimensioni ben precise per questo tipo di piercing che vengono suggerite soprattutto da piercer esperti. Quest’ultimi, infatti, dichiarano che sarebbe meglio portare un gioiello con le seguenti caratteristiche: 1,6 millimetri di diametro e 10 millimetri di lunghezza. Una misura perfetta per indossare un piercing non troppo sporgente.

Una cosa è certa: se l’addome è bello il piercing potrà avere anche maggiori dimensioni. Una pancetta da nascondere è meglio che, invece, sia abbellitto da un gioiellino più piccolo, così da attirare meno l’attenzione.

Esistono in realtà anche altre ragioni che suggeriscono di scegliere un gioiellino per l’ombelico con tali misure.

Si dice, ad esempio, che un piercing di 1,6 millimetri di diametro e 10 millimetri di lunghezza, rappresenti la fusione perfetta tra la bellezza estetica e la praticità quotidiana. Si tratta, nello specifico, di un gioiellino che risulta fine, leggero e pratico. Scegliere una tale dimensione significa, tra le altre cose, anche avere a cura la propria pelle. In che senso? Si vanno, ad esempio, ad evitare antipatiche smagliature attorno all’ombelico e soprattutto strappi improvvisi che possono anche creare veri e propri problemi. Più grande del resto si presenta il gioiello più appare facile che si possano verificare antipatici micro traumi.

Un elegante navel piercing posto su una pancia piatta.

Al di là di tutto è da sottolineare che il gusto relativo alle dimensione del piercing all’ombelico è davvero molto differente e personale. Ci sono, infatti, persone che preferiscono misure ridottissime, altre, invece, totalmente il contrario.

Il modello più adoperato per questo specifico piercing è quello definito a “banana”

Un esempio di barra in acrilico con due piccole sfere all’estremità. Si tratta di un piercing ottimo per l’ombelico.

Ci riferiamo a barre curve che presentano alle estremità due palline con differenti misure.
Le misure più richieste per l’ombelico in questo caso sono: spessore pari a 1,6 millimetri e lunghezza pari a 10 millimetri.

Ecco nella foto un esempio del modello piercing banana. Si tratta del gioiellino più adoperato e più semplice da adoperare.

E’ vero che le dimensioni dei piercing all’ombelico cambiano a seconda della pancia che si possiede?

Piercing all’ombelico con media conchiglia in evidenza.

A quanto pare è proprio così. Si dice, infatti, che le misure utilizzate per il piercing all’ombelico in caso di pancia piatta siano: 1,6 millimetri di spessore e 10 millimetri di lunghezza. Di contro chi ha una pancetta più pronunciata farebbe bene a scegliere un piercing banana di 1,6 millimetri di spessore e 12 millimetri di lunghezza. Ovviamente queste non sono in nessun caso una regola.

Un chiaro esempio di rossore attorno alla zona dell’ombelico. E’ importante sottolineare che scegliere la misura del piercing errata può comportare come conseguenza anche l’insorgere di fastidi, piccole irritazioni e pruriti.

Una cosa è certa: piercing e addome devono trovare il loro accordo ideale

Si dice che per scegliere le dimensioni giuste del piercing all’ombelico, il gioiellino deve in qualche modo riuscire a fondersi perfettamente con l’addome della persona, adattandosi, in questo caso anche ai movimenti del suo corpo.

Molte persone amano riempire il proprio ombelico con molteplici gioiellini di ridotte dimensioni.
loading...